CleanDye

Che la produzione tessile consumi enormi quantità d’acqua è un dato di fatto. Perciò abbiamo scelto di investire direttamente nella nostra filiera produttiva tramite una joint-venture con l’azienda CleanDye. Il risultato è una nuova fabbrica in Vietnam, dove dal 2019 la tintura delle stoffe avviene senza acqua o sostanze chimiche nocive.

Ciò è possible grazie ad una tecnica di tintura innovativa utilizzata per la prima volta al mondo nella fabbrica CleanDye in Vietnam. L’anidride carbonica viene liquefatta ad alta pressione e permette di disperdere i coloranti e impregnare i tessuti in profondità. Dopo il trattamento, il 95% della CO₂ può essere riutilizzata e resta nel ciclo chiuso. Questo procedimento ha un’alta efficienza energetica e non produce sostanze nocive che poi andrebbero a finire nelle acque reflue o dovrebbero essere smaltite.

CleanDye diventa così un’alternativa sostenibile che riduce i principali rischi ambientali e sociali della produzione tessile. Le sostanze chimiche impiegate durante il processo di tintura, se non gestite, immagazzinate e smaltite in maniera corretta, sono un pericolo per l’ambiente e le comunità locali. Inoltre, la depurazione dei residui chimici è più complessa e produce acque di scarico tossiche. La tintura senza acqua permette di ridurre il consumo di acqua pulita e di rispamiare fino a 25 litri di acqua per t-shirt, rispetto ai metodi convenzionali.

CleanDye è una tecnica di tintura sostenibile utilizzata ora anche da altre case di moda.
E Ogni capo tinto con CleanDye significa risparmiare acqua e ridurre le sostanze chimiche nocive nell’ambiente.